Lavoro, quanto contano le competenze digitali?

Lavoro, quanto contano le competenze digitali?

Post by: 28/04/2015 0 comments 1200 views

Le competenze digitali sono sempre più richieste ai lavoratori, come parte integrante dei lavori esistenti e per le professioni nascenti. Secondo la Commissione Europea presto il 90% dei lavori richiederà competenze digitali.

Le tecnologie digitali stanno progressivamente avendo un impatto sempre più forte sull’economia, su tutti i settori e sui lavoratori.

A tal proposito, l’istituzione europea guidata da Jean-Claude Juncker ha avviato lo scorso dicembre la ricerca “ICT for Work: Digital skills in the workplace”.

Lo studio commissionato alle società di ricerca Ecorys e DTI (Danish Technological Institute) durerà 15 mesi. L’obiettivo è di creare una mappa delle competenze digitali necessarie alla forza lavoro, quali competenze siano più insufficienti come le imprese stiano affrontando questo problema.

La ricerca si articolerà attraverso un questionario somministrato ai dipendenti di 6 nazioni europee (Germania, Finlandia, Portogallo, Svezia, Slovacchia e Gran Bretagna) cercando di coprire una vasta selezione di settori e gruppi lavorativi.

L’analisi produrrà una stima sulle necessità di competenze digitali dei lavori nell’Unione Europea. Inoltre, includerà una serie di profili lavorativi esemplificativi secondo i quali i recenti sviluppi dell’ICT e/o il suo uso hanno causato i maggiori cambiamenti negli ambienti di lavoro in termini di competenze digitali o dove sia emersa la necessità di nuova occupazione.

Per capirne di più, abbiamo sentito pure Heidi Cigan, Policy Analyst della Commissione Europea, che sta seguendo l’iniziativa e alla quale abbiamo rivolto le seguenti domande:

Lo studio analizzerà anche i settori del commercio, turismo e servizi (ICT incluso)?
La ricerca è ancora in una fase iniziale e i settori coinvolti sono in via di definizione. Tuttavia ci saranno senza dubbio una serie di settori dedicati ai servizi, incluso l’ICT.

State usando l’e-CF (European e-Competence Framework) per definire i profili professionali d’esempio?
Sì, il riferimento all’e-CF fa parte dello studio, sebbene la ricerca non si concentra soltanto sui professionisti ICT ma cercare di ricavare un’immagine delle competenze digitali su tutti i settori economici e ai vari livelli.

La ricerca è rivolta solo ai dipendenti o riguarda pure quadri e professionisti?
L’indagine sarà fatta su una persona per azienda selezionata che conosce il contesto occupazionale e le competenze necessarie dell’impresa dove opera.

I risultati di questo studio forniranno inoltre per la prima volta un quadro complessivo dei nuovi trend riguardanti le competenze digitali nei luoghi di lavoro e forniranno un altro tassello utile al lavoro che la Commissione europea, grazie alla Grand Coalition for Digital Jobs, sta svolgendo sulle competenze digitali.

Foto: fieldservice.com

Lavoro, quanto contano le competenze digitali? ultima modifica: 2015-04-28T16:01:16+00:00 da Redazione

Scrivi ora un commento

Assicurati di scrivere le informazioni obbligatorie (nome, email). Il codice HTML non è consentito