Fare impresa digitale, bando per PMI e startup

Post by: 29/07/2013 0 comments 899 views

MILANO – Nuove opportunità di finanziamento per le imprese e le startup di Milano e Provincia.

Il bando “Fare impresa digitale”, frutto della collaborazione ormai triennale di Assintel e Confcommercio con la Camera di Commercio e il Comune di Milano, mette a disposizione 3 milioni di euro per favorire l’innovazione e lo sviluppo di piccole e medie imprese attive nel settore delle nuove tecnologie digitali.

Le domande possono essere presentate fino alle ore 12 del 20 settembre 2013 esclusivamente in forma telematica, dal portale della Camera di Commercio, compilando l’apposito modulo di domanda.

Il contributo è a fondo perduto, con una copertura del 50% delle spese per l’acquisto di beni e servizi fino a un massimo di 30mila euro.

Ecco nello specifico le tre misure su come fare impresa digitale.

Misura A.1 – Start-Up:
Sostegno a progetti per l’adozione di nuove tecnologie digitali per le imprese iscritte al Registro Imprese da meno di 4 anni. Contributo massimo di € 15.000 a fronte di un investimento minimo di € 13.000.

Misura A.2 – Micro, Piccole e Medie Imprese:
Sostegno a progetti per l’adozione di nuove tecnologie digitali per le imprese di tutti i settori. Contributo massimo è di € 25.000 a fronte di un investimento minimo di € 15.000.

Le misure A.1 e A.2 finanziano, tra gli altri, acquisti di connettività dedicata, licenze software, servizi per lo sviluppo di software e applicazioni digitali, dispositivi e servizi infrastrutturali (hardware, networking, ecc.), dispositivi digitali per promuovere la vendita al dettaglio, servizi di formazione nell’ambito delle tecnologie digitali; solo per le imprese iscritte al Registro Imprese da meno di 18 mesi, anche gli oneri di costituzione (comprese le spese notarili) e i servizi di incubazione e/o accelerazione.

Misura B – Imprese del settore ICT:
Supporto alle imprese per la creazione di nuove tecnologie digitali, basate in particolare sul paradigna Internet of Things (Internet degli Oggetti). Finanzia, tra gli altri, contratti di collaborazione con Enti di ricerca, servizi e tecnologie per lo sviluppo di prototipi, investimenti in attrezzature tecnologiche e programmi informatici necessari alla realizzazione del progetto, spese del personale dipendente dell’azienda impiegato nel progetto di ricerca e innovazione; solo per le imprese iscritte al Registro Imprese da meno di 18 mesi, anche gli oneri di costituzione (comprese le spese notarili) e i servizi di incubazione e/o accelerazione. Il contributo massimo è di € 30.000 a fronte di un investimento minimo di € 30.000.

L’assegnazione dei contributi avverrà attraverso una graduatoria sulla base degli esiti di una istruttoria e valutazione delle domande.

Per ulteriori informazioni su come fare impresa digitale, basta visitare il sito della Camera di Commercio di Milano. http://mi.camcom.it/bando-fare-impresa-digitale.

Fare impresa digitale, bando per PMI e startup ultima modifica: 2013-07-29T00:00:00+00:00 da Redazione

Scrivi ora un commento

Assicurati di scrivere le informazioni obbligatorie (nome, email). Il codice HTML non è consentito