Startup: 140mila euro per le PMI lombarde

Post by: 28/01/2013 0 comments 633 views

MILANO – Buone notizie per le startup milanesi. La Camera di Commercio di Milano  e la Provincia di Milano mettono a disposizione 140mila euro per sostenere le iniziative delle piccole e medie imprese del capoluogo lombardo e provincia.

La notizia sta nella proroga fino al 28 febbraio 2013 del termine di presentazione delle domande di partecipazione. La richiesta deve soddisfare i seguenti requisiti: la società di capitali non deve avere più di 48 mesi di attività e avere la sede legale nella provincia di Milano; la società deve essere detenuta almeno dal 51% da persone fisiche, anche in termini di diritti di voto; deve essere iscritta nel Registro delle imprese della Camera di Commercio di Milano, attive e in regola con il pagamento del diritto camerale.

Il bando “Startup Venture” ha l’obiettivo di promuovere strumenti e informazioni utili per la gestione della propria attività. Sta diventando sempre più importante la possibilità di ottenere fondi per consolidare questo tipo di attività. In particolar modo, per offrire un incentivo nella ricerca di strumenti alternativi al capitale di debito.

L’iniziativa si suddivide in due fasi. La prima punta alla formazione economico-finanziaria degli startupper sull’accesso agli strumenti alternativi di finanziamento. In questa fase, il tutor provvederà anche a organizzare incontri con potenziali investitori a cui sarà presentato un elevator pitch della compagnia e del suo progetto.

La seconda mira all’inserimento di personale qualificato in azienda, grazie all’erogazione di un voucher di 7.500 euro per un periodo di collaborazione di almeno 5 mesi.

Le domande devono essere esclusivamente inviate all’indirizzo di posta certificata: protocollo.cciaa@mi.legalmail.camcom.it utilizzando la modulistica disponibile sul Portale della Camera di commercio di Milano.

Startup: 140mila euro per le PMI lombarde ultima modifica: 2013-01-28T00:00:00+00:00 da Redazione

Scrivi ora un commento

Assicurati di scrivere le informazioni obbligatorie (nome, email). Il codice HTML non è consentito