ProPublica, quando giornalismo e social network collaborano

Post by: 10/10/2012 0 comments 589 views

MILANO – Un esperimento interessante apre nuove prospettive sul futuro del giornalismo (di cui tanto si parla).

Il buon esempio viene, ancora una volta, da ProPublica, il portale d’inchiesta nato negli Usa che in pochi anni ha accumulato innumerevoli premi, tra cui ben due Pulitzer.

Tra le varie inchieste proposte dalla rivista telematica, spicca quella svolta ad ottobre sull’assistenza sanitaria in America: un lavoro molto dettagliato, durato mesi, che ha coinvolto i lettori e la comunità on line rendendoli ‘fonte’ di notizie.

La redazione di ProPublica infatti ha cercato il coinvolgimento della rete aprendo una pagina specifica su Facebook (come aveva già fatto per l’inchiesta sui mutui degli studenti) e offrendo ai navigatori la possibilità di fornire direttamente le loro testimonianze in materia di assistenza sanitaria.

La rivista on line ha anche sperimentato, ponendosi come una vera e propria community, l’uso del questionario online che era rivolto a pazienti, medici, infermieri, funzionari ospedalieri, amministratori.

“L’apporto delle fonti è stato controllato e appurato ed è risultato importante per l’inchiesta andando a rafforzare altro materiale in nostro possesso” – ha commentato Marshall Allen di ProPublica.

Un altro dato è stato determinante per l’inchiesta:

“Abbiamo chiarito da subito – ha spiegato Allen – che saremmo stati noi a ‘filtrare’ gli input arrivati dalla rete, a determinare la cosa più importante da mettere a fuoco visto che si tratta di una decisione di carattere giornalistico”.

E cosi è stato.

L’esperienza è di notevole interesse per chi si occupa d’informazione e conferma la tendenza innovativa del portale americano (gestito da una fondazione vicina ai Democratici americani).

ProPublica segue una scia del tutto particolare: si avvale di giornalisti investigativi e, al tempo stesso, cerca di proporsi come punto d’aggregazione per altri siti informativi seguendo e commentando il loro lavoro; il tutto considerando l’interesse pubblico come elemento fondamentale per il giornalismo e la democrazia.

 

di Giuseppe de Paoli

ProPublica, quando giornalismo e social network collaborano ultima modifica: 2012-10-10T00:00:00+00:00 da Redazione

Scrivi ora un commento

Assicurati di scrivere le informazioni obbligatorie (nome, email). Il codice HTML non è consentito