Lavoratori ICT sempre più mobile

Post by: 01/06/2012 0 comments 610 views

MILANO – Sembra più di una tendenza. Il fenomeno Byod, acronimo di “bring your own device”, (porta in azienda il tuo mobile) è in aumento negli Stati Uniti d’America. Lo conferma una ricerca di Cisco, svolta su 600 manager e responsabili IT statunitensi, che ‘fotografa’ il mutamento nel mondo del lavoro e segnala un fenomeno che sembra duraturo non solo una moda passeggera.

Il 95% dei responsabili IT americani ha confermato l’uso degli apparecchi personali sul posto lavorativo, il 76% vede questa iniziativa in maniera positiva per l’azienda, seppur con qualche preoccupazione riguardo alla complessità tecnologica delle reti aziendali.

A fronte di questi numeri, c’è anche la previsione di un incremento, entro, il 2014 dei dispositivi portatili connessi per ogni impiegato: la stima è che saranno il 3,3% in notevole aumento rispetto ai dati registrati nel 2012 (2,8%). E aumentano anche le iniziative in ambito mobile: il settore peserà per il 20% del budget IT nel 2014, rispetto al 17% del 2012.

I dati in aumento sono confermati anche per quanto riguarda l’utilizzo dei dispositivi portatili in ufficio: il 78% dei dipendenti d’ufficio statunitensi utilizza per lavorare un dispositivo portatile, il 65% dichiara di aver bisogno di una connettività mobile per svolgere le proprie mansioni.

Cisco non ha perso tempo in tal senso e propone sul mercato una “Smart Solution”. Da un lato, ha pensato agli utenti finali (e i responsabili IT) con la realizzazione di un sistema di virtualizzazione desktop, in modo tale da ottimizzare l’uso del mobile in ufficio, a casa o in movimento, dall’altro ha pensato alle imprese grazie a Cisco Unified Workspace, un sistema di accesso facilitato alle risorse aziendali per i dipendenti tramite dispositivi mobile.

Tuttavia, il risvolto della medaglia può essere la mancanza di controllo dei costi di gestione e la complessità tecnologica delle reti aziendali. La gestione centralizzata di un’unica infrastruttura che integri, reti wireless, fisse e Vpn (Virtual private network) potrebbe essere l’approccio migliore per rispondere allo sviluppo di sistemi produttivi sempre più complessi.

Padmasree Warrior, Senior Vice President and Chief Technology Officer di Cisco, conferma le potenzialità di questa opportunità: “Man mano che il numero di dispositivi utilizzati per lavoro aumenta, le organizzazioni hanno bisogno di una strategia globale di mobility. Sfruttando la rete intelligente, le organizzazioni possono dare ai propri dipendenti la possibilità di lavorare ovunque e in qualsiasi momento: in altre parole, danno loro la possibilità di lavorare come vogliono loro”.

 

di Mario Grasso

Lavoratori ICT sempre più mobile ultima modifica: 2012-06-01T00:00:00+00:00 da Redazione

Scrivi ora un commento

Assicurati di scrivere le informazioni obbligatorie (nome, email). Il codice HTML non è consentito