Ecologia e qualità della vita: Cisco propone la no travel week

Post by: 19/03/2012 0 comments 456 views

MILANO – Cisco Italia aderisce all’edizione 2012 dell’Ora della Terra, evento a difesa dell’ambiente promosso dal WWF. La società lancia la “Business Travel free week” una settimana ‘ecologica’ (dal 26 al 30 marzo) nella quale l’azienda, affiancata anche da alcuni suoi partner e clienti, si impegna a ridurre al minimo gli spostamenti per lavoro dei suoi dipendenti.

TECNOLOGIE E AMBIENTE – L’obiettivo è valorizzare i vantaggi ambientali ed economici connessi all’utilizzo delle nuove tecnologie di telelavoro: sistemi di videoconferenza, web-conference e, soprattutto, la telepresenza, una soluzione di videoconferenza in altissima definizione che consente di comunicare in video e lavorare con colleghi di tutto il mondo. WWF e Cisco monitoreranno il numero di viaggi evitati e tramite un calcolatore potranno misurare il risparmio economico e di emissioni di Co2 ottenuto.

IL LAVORO ECOLOGICO – Cisco, già da alcuni anni promuove pratiche di lavoro ecologico: l’utilizzo costante della Cisco Telepresenze, per esempio, ha permesso, negli ultimi cinque anni, oltre un milione di incontri virtuali evitando viaggi faticosi e inquinanti e evitando emissioni nocive, che sarebbero state pari a circa 561 mila tonnellate, secondo i calcoli della società. Il risparmio energetico è stato simile a quello che si otterrebbe levando dalla strada centomila automobili!

“Siamo felici di queste iniziative – dice Fabio Florio, green Ambassador di Cisco Italia – e abbiamo accettato con piacere l’invito del WWF a intraprendere ogni giorno azioni concrete per ridurre l’inquinamento nel pianeta. Un modo per farlo è proprio domandarsi, di fronte alla necessità di un viaggio, se è essenziale partire o se ci sono possibilità per fare comunque il proprio lavoro a distanza: occorre però cambiare atteggiamento mentale e questo è più facile se si ha la consapevolezza che vi sono possibilità tecnologiche efficaci”.

LE ADESIONI – In Italia sono numerose le aziende che già usano sistemi di comunicazione e collaborazione a distanza e cresce ogni giorno la consapevolezza in tal senso. La Business Travel Free Week ha già avuto l’adesione delle società Elmer e Dimensioni Data, specializzate in soluzioni e servizi IT, nonché della Amplifon.

UN ATTEGGIAMENTO IMPORTANTE – considerando che i viaggi di lavoro possono rappresentare fino al 35% dell’impronta di carbonio di un’impresa. Inoltre bisogna considerare i benefici in termini di qualità della vita e del lavoro, la possibilità di equilibrare meglio le esigenze personali e professionali, la maggiore disponibilità di tempo per i dipendenti. Con risultati comunque assicurati alle aziende.

Ecologia e qualità della vita: Cisco propone la no travel week ultima modifica: 2012-03-19T00:00:00+00:00 da Redazione

Scrivi ora un commento

Assicurati di scrivere le informazioni obbligatorie (nome, email). Il codice HTML non è consentito