Claudio Cecchetto ci racconta Faceskin, il suo nuovo social network

Post by: 13/03/2012 0 comments 511 views

MILANO – L’ha annunciato (all’Ansa) quando era online già da un po’ di tempo. Claudio Cecchetto, produttore discografico, presentatore, talent scout (e molto altro) ha fondato un nuovo social network: è Faceskin.it, un portale che permette di condividere con gli altri utenti le weblist, ovvero l’elenco dei siti che si visitano abitualmente.

I ‘navigatori’ del nuovo sito sono già 15 mila: tra loro anche nomi noti come Jovanotti, Fiorello, Max Pezzali, Beppe Zeppetti, e tanti amici che hanno collaborato spontaneamente con indicazioni, consigli, aiuti.

GLI OBIETTIVI – del portale li spiega lo stesso Cecchetto: “scrivere insieme la storia della rete, conoscerla di più andando oltre i soliti siti che usiamo regolarmente, farsi conoscere e anche far venir fuori tanti talenti e nuovi personaggi’’. (Anima di talent scout, non mente!)

LA FORMULA – Il tutto passa attraverso la formula Roc: Ricerca, organizza, condividi: “In internet ci sono milioni di motori di ricerca che si basano spesso su algoritmi molto complicati – dice l’ex creatore di Radio Deejay – non ho mai visto però un motore di ricerca ‘umano’. Faceskin è basato sull’algoritmo più intelligente che si conosca: l’uomo.

“Il nostro sito – prosegue Cecchetto – permette la condivisione delle ricerche collezionate dagli utenti e anche l’integrazione con le proprie, con il vantaggio di ritrovarle in qualunque momento senza dover fare un percorso al contrario, come avviene con Google o Bing.Quindi si risparmia anche tempo, cosa essenziale per la rete che, per sua natura è, deve essere, rapida e veloce. Semplice no? Un prodotto come il nostro però non esisteva: l’ho dovuto creare!”.

L’APP – Cecchetto e staff hanno in programma anche il lancio di una App che una volta installata sul proprio pc permetterà di catalogare in tempo reale nella propria web-list più pagine in sequenza. Il lancio potrebbe essere già il 19 aprile. “Se ce la facciamo – scherza Cecchetto. Però sarei contento perché quello è il giorno del mio compleanno’’.

IL MODELLO – “Lo staff del sito – spiega Cecchetto – è composto da quattro persone, miei collaboratori fidati, che coordinano anche i rapporti con le società esterne. Il nostro è un work in progress che tiene in conto anche le segnalazioni che ci arrivano dagli iscritti.

Il modello organizzativo è quello della virtual company, un modello che è implicito nella filosofia di Internet, quindi in base alle competenze che mi servono faccio affidamento alle persone che mi servono: per l’architettura del sito mi rivolgo a una società, per il design a un’altra, e via dicendo. Siamo in quattro attivi continuativamente ma come virtual company saremo una ventina. Io – prosegue Cecchetto – cerco le competenze in rete e mi affido a società collaudate che hanno ricevuto buoni risultati in precedenza, oppure a persone che conosco direttamente”.

IDEA ITALIANA – Cecchetto chiude con una precisazione: “Ci tengo a dire che Faceskin è un progetto tutto italiano, anche se l’idea potrà esser usata nel Mondo. Noi italiani abbiam avuto sempre grande fantasia, dobbiamo dimostrare che la nostra natura non è mutata”.

 

di Giuseppe de Paoli

Claudio Cecchetto ci racconta Faceskin, il suo nuovo social network ultima modifica: 2012-03-13T00:00:00+00:00 da Redazione

Scrivi ora un commento

Assicurati di scrivere le informazioni obbligatorie (nome, email). Il codice HTML non è consentito