Cloud e Mobile: ecco il futuro delle professioni ICT

Post by: 28/10/2011 0 comments 754 views

IL SORPASSO – Nell’arco dei prossimi cinque anni, il cloud computing supererà il computing di tipo tradizionale, come modalità principale di acquisizione di servizi IT. Il settore quindi diverrà il principale, assieme al Mobile compunting, come opportunita’ di carriera, seguito da social media, business analytics e tecnologie specifiche di settore. Il dato è contenuto in una ricerca svolta da Ibm Developer Works che ha interpellato gli specialisti It di ben 87 paesi.

IL 2015 ANNO DI SVOLTA – I ricercatori sono convinti inoltre che entro il 2015 lo sviluppo di applicazioni software per il mobile supererà lo sviluppo delle applicazioni per tutte le altre tradizionali piattaforme di calcolo. Forte di questo dati Ibm annuncia nuove iniziative, attraverso IBM developerWorks, per aiutare i professionisti a costruire le competenze necessarie ad affrontare le future opportunità.

L’IBM INVESTE SULLE COMPETENZE DEL FUTURO –  La società mette a disposizione un piano di formazione on line dedicato al cloud compunting. Un piano che prevede workshop online, tutorial, risorse tecniche e tool di social networking. Ed ancora: eventi virtuali per sviluppatori, forum di collaborazione, podcast e tutorial sulle best practices chiave, tutte proposte ‘firmate’ Ibm.

Sempre ad opera della società il programma Cloud Computing Speciality rivolto ad identificare cinque ruoli specialistici e relative competenze che i partner devono possedere per poter operare con coscienza nell’ambito del cloud computing. IBM ha annunciato inoltre una Platform-as-a-Service (PaaS) specificamente progettata per soddisfare le esigenze di sviluppo, messa in produzione e gestione delle applicazioni aziendali sul cloud. La piattaforma sarà operativa in Italia nel primo semestre 2012.

LE PROFESSIONI CLOUD – Questi i ruoli individuati dal programma:

Fornitori di applicazioni cloud: chi è in grado di offrire applicazioni di business tramite un modello in abbonamento, via cloud, come il Software as a Service.

Costruttori di cloud: chi progetta, realizza e gestisce progetti per le esigenze cloud dei clienti, generalmente attraverso l’integrazione con l’infrastruttura esistente e i cloud pubblici, privati e ibridi.

Fornitori di infrastruttura cloud: chi è in grado di realizzare un’infrastruttura di cloud pubblico o Platform as a Service, su cui i fornitori di applicazioni e le aziende possono “ospitare” le proprie offerte.

Fornitori di soluzioni di servizi cloud: chi rivende servizi di cloud pubblico e offre servizi complementari, come formazione e integrazione.

Fornitori di tecnologia cloud: fornitori di applicazioni, costruttori di cloud, fornitori di infrastruttura, fornitori di servizi, fornitori di tecnologia.

 

di Giuseppe de Paoli

28 ottobre 2011

Foto: Dh. Sthiramani

Cloud e Mobile: ecco il futuro delle professioni ICT ultima modifica: 2011-10-28T00:00:00+00:00 da Redazione

Scrivi ora un commento

Assicurati di scrivere le informazioni obbligatorie (nome, email). Il codice HTML non è consentito